Normative Dpi: Normative Europee CE Protezione del Capo e dell'Udito - Utensileria Gi.Fo.Tec. - Milano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Strumenti Utili > Normative DPI

Normative DPI: Protezione del Capo e dell'Udito

Norme europpe per la protezione del capo - ELMETTI DI PROTEZIONE
Ai sensi delle norme UNI EN 397 l’elmetto di protezione deve possedere un’elevata resistenza agli urti e alla penetrazione. Gli elmetti devono eventualmente essere assicurati dal cadere o dal volar via mediante un sottogola. A seconda dell’impiego, gli elmetti devono garantire l’aerazione, l’eliminazione dell’acqua, la riflessione, la resistenza al fuoco, così come l’isolamento elettrico.

Gli elmetti devono essere contrassegnati nel seguente modo:
  • indicazione delle norme UNI EN 397;
  • nome o marchio del costruttore;
  • anno e trimestre di fabbricazione;
  • tipo dell’elmetto (indicazione del costruttore);
  • taglia o gamma (in centimetri);
  • marchio di conformità CE.
  • abbreviazione del materiale della calotta
  • eventuali requisiti aggiuntivi

Per requisiti aggiuntivi si intendono delle caratteristiche speciali che l’elmetto da lavoro può avere, in modo da renderlo utilizzabile in situazioni differenti. Tra le caratteristiche opzionali ci possono essere:
  • resistenza alle alte temperature (+150°C)
  • resistenza alle basse temperature (-20°C o -30°C)
  • Isolamento elettrico (440 V c.a.)
  • deformazione laterale (LD)
  • schizzi di metallo fuso (MM)

L'elmetto deve inoltre essere corredato di nota informativa che deve contenere:
  • nome e indirizzo del costruttore;
  • indicazioni o consigli concernenti la conservazione, l’uso, la pulizia, la manutenzione e la disinfezione;
  • indicazioni relative agli accessori e alle parti di ricambio idonee;
  • il significato del contrassegno e delle indicazioni relative ai limiti d’impiego dell’elmetto
Protezione dell'udito
La normativa europea di riferimento per la protezione dell'udito negli ambienti lavoro è la norma EN352. Questa norma è divisa in più parti ed ogni parte della norma è applicabile a dei tipi specifici di protezione:
  • EN 352/1     Cuffie
  • EN 352/2     Inserti auricolari
  • EN 352/3     Cuffie per elmetto
  • EN 352/4     Cuffie elettroniche
  • EN 352/6     Cuffie con comunicazione audio
  • prEN 352-8   Cuffie con ricezione audio

Secondo la direttiva europea sul rumore 2003/10/CE sono necessarie delle misure di protezione a questi livelli di esposizione:
Livelli di azione e limiti di protezione
Misure di protezione
Esposizione
8 ore al giorno

Picco del rumore


Livello d'azione inferiore

80 dBA

135 dBC

1- Devono essere messi a disposizione dei lavoratori esposti al rumore i dispositivi di protezione dell'udito (utilizzo volontario)
2- E' necessario mettere a disposizione test audiometrici per i lavoratori la cui esposizione al rumore potrebbe generare un rischio per la salute
3- Deve essere effettuata formazione sui rischi legati al rumore, l'uso corretto dei dispositivi antirumore, i possibili danni all'udito, i controlli medici di prevenzione e le regole da mettere in partica sul lavoro per ridurre l'esposizione al rumore

Livello d'azione superiore

85 dBA

137 dBC

1- Devono essere messi a disposizione dei lavoratori esposti al rumore i dispositivi di protezione dell'udito, il cui utilizzo è reso obbligatorio
2- Un esame audiometrico deve essere reso disponibile per gli esposti al rumore
3- Nelle aree rumorose devono essere affissi dei segnali di avvertimento

Valore limite d'esposizione

87 dBA

140 dBC

1- Livello massimo di rumore all'orecchio indossando le misure protettive
2- L'esposizione al rumore con indosso le protezioni acustiche non può superare questo livello
3- Si deve tener conto dell'attenuazione fornita dai dispositivi antirumore quando si stima questo valore
 
Gi.Fo.Tec. S.a.s. di Forti Umberto & C. - Via G.B. Carta 36 - 20128 Milano - P.Iva 07528720159 - Art. 35 comma 1 e 2 DPR 633/72 - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata - Per riportare testi ed immagini contattare la direzione
Torna ai contenuti | Torna al menu